Chiesa del SS. Rosario (Padula)

La chiesa costruita nel 1540 e dedicata alla SS. Annunziata.

Ebbe l’attuale nome nella seconda metà del Cinquecento, dopo la vittoria di Lepanto, consacrata dal Pio V alla Vergine del Rosario, il cui culto fu diffuso dai Domenicani.

All’interno vi è un’unica navata, ai cui lati sono situati quattro altari in legno colorato sui quali in passato era possibile ammirare dei bei dipinti oggi presenti nella chiesa di Cristo Re; una di queste tele è quella comunemente detta “Pala Villano” raffigurante la famiglia Villano che si affida a San Gaetano Thiene, affinché interceda per loro e per il loro feudo verso il Redentore. Sullo sfondo è visibile un Panorama del paese di Polla nel Seicento.


L’opera fu commissionata dal marchese Antonio Villano dopo che nel 1625 ricevette il feudo di Polla da suo fratello, che si ritirò nel convento di S. Paolo Maggiore a Napoli in seguito alla morte della moglie. Il dipinto presenta in primo piano la figura di Giovanni Villano che accoglie tra le mani un libro aperto, in secondo piano è raffigurato Antonio Villano.


Sullo sfondo è visibile Polla dominata dalle chiese di S. Nicola dei Latini e S. Maria dei Greci così come dovevano presentarsi prima del 1694, anno del terremoto. La chiesa del SS. Rosario era coperta nel 1700 da un soffitto in legno a cassettoni, di cui oggi rimane ben poco.

Ai piedi dell’altare maggiore una pietra tombale del Settecento di Suor Angela Tramontano.

Sulle pareti vi sono alcuni affreschi con figure di Domenicani.




 

Accedi

Benvenuto nel Vallo di Diano,
fai login oppure registrati