HOME Notizie Un progetto socio-sanitario sulle malattie del sangue

SASSANO: UN PROGETTO SOCIO-SANITARIO SULLE MALATTIE DEL SANGUE

“Buon sangue non mente”: è il progetto a sfondo socio-sanitario dedicato alle malattie ematologiche in corso di attuazione a Sassano. Promossa dalla locale società cooperativa “La Maieutica”, l’iniziativa ha lo scopo di realizzare un monitoraggio sulle persone residenti nel grosso centro agricolo-commerciale del Vallo di Diano.
Diverse le fasi del progetto che si concluderà domani, 22 novembre, ore 18,00, in località Caiazzano, con un convegno nel corso del quale saranno resi noti i risultati della ricerca effettuata nei giorni scorsi. Questi, intanto, i momenti più significativi dell’iniziativa:
Monitoraggio e prelievi ematologici: La prima fase del progetto, per tre giorni, 19, 20,21, novembre, ha riguardato la raccolta di notizie cliniche attraverso colloqui medici presso le abitazioni di anziani e di persone diversamente abili. Nel corso della tre giorni di monitoraggio è stata effettuata, inoltre, la preparazione di schede nominative da consegnare a medici specialisti in ematologia i quali redigeranno un’apposita anamnesi inerente i soggetti monitorati. Domani mattina, 22 novembre, in località Caiazzano, dalle ore 7,30 alle 12,30, la prima fase del progetto si concluderà con il prelievo ematologico e con la consegna delle schede di anamnesi.
Convegno: “Conoscere leucemie e linfomi”: questo il tema del convegno che, in programma domani 22 novembre, ore 18,00, in località Caiazzano presso l’aula polifunzionale delle Scuole Elementari, concluderà l’iniziativa con cui si mira a diffondere una corretta cultura circa le malattie ematologiche al fine di stimolare i cittadini a condurre una vita sana, basata su una corretta alimentazione, su una costante attività fisica e sul rispetto dell’ambiente in cui si vive. Al convegno, dopo i saluti di Gaetano Spano, presidente associazione “La Maieutica”, del sindaco di Sassano, Domenico Rubino, dell’assessore provinciale, Gaetano Arenare, del presidente della BCC di Sassano, Antonio Calandriello e del consigliere regionale, Donato Pica, relazioneranno i medici specialisti, Elisa Focarile, Demetrio De Luca, Francesco Ricciuti e Donato De Santis. I lavori, moderati dal giornalista Alfredo Boccia, saranno conclusi dal vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, mons. Angelo Spinillo.
Il progetto scaturisce dall’esigenza di sensibilizzare i cittadini sulle patologie tumorali la cui incidenza nel territorio del Vallo di Diano registra percentuali fra le più alte in Campania. Per tali motivi, nel corso del convegno, si discuterà, in particolare delle leucemie e dei linfomi, delle terapie e dei rimedi attualmente in uso quali la chemioterapia, il trapianto di midollo, l’infusione di cellule. I linfomi, purtroppo, rappresentano una patologia in continuo aumento, anche in conseguenza dell’aumento degli agenti causali, in gran parte ancora oggi sconosciuti.

Note: Comunicato Stampa coop. La Maieutica
News pubblicata il 21-11-2008, letta 1834 volte
Segnala questa notizia ad un amico


Altre Notizie di Sassano Informazioni su Sassano
Immagini di Sassano Attivitŕ commerciali a Sassano

Accedi

Benvenuto nel Vallo di Diano,
fai login oppure registrati