HOME Notizie Dal tramonto all'alba, "Una Notte di Arte Totale" nella Certosa di San Lorenzo

PADULA: DAL TRAMONTO ALL'ALBA, "UNA NOTTE DI ARTE TOTALE" NELLA CERTOSA DI SAN LORENZO

Dal tramonto all’alba, nella notte tra il 23 e il 24 giugno 2006 nel grande parco della Certosa di San Lorenzo a Padula si apre la mostra con la straordinaria manifestazione dal titolo Una Notte di Arte Totale "inaugura" Fresco Bosco. Si tratta di un percorso multisensoriale ricco di suggestioni con eventi teatrali, poetici, musicali, artistici, performances, sculture e installazioni che segnano lo spazio verde circostante e danno luogo a sorprese estetiche e a inedite sequenze visive.

L'evento promosso dalla Soprintendenza di Salerno e Avellino, curato da Achille Bonito Oliva aderisce al progetto Eventi in...Campania, realizzato con i fondi della Regione Campania.



Fresco Bosco è un’operazione artistica fortemente innovativa che determina lo sconfinamento dell'arte dall’interno della Certosa, agli spazi esterni del Parco.

Sculture e installazioni di grandi dimensioni daranno nuova vita alle aree verdi della Certosa e tra queste: tre figure in dialogo di Gianni Dessì; la scultura in pietra e iscrizioni in oro di Braco Dimitrijvic; due sculture in bronzo di Giuseppe Gallo; il graffito di Luisa Rabbia eseguito nelle cavità sotterranee; la Madonna di Alfredo Romano realizzata in materiale catarifrangente; l’installazione in vetro di Costantino Svarotsos; la scultura conica in ferro con una forma girevole di Ernesto Tatafiore.



Dopo il grande successo di critica e di pubblico della mostra triennale Le Opere e i Giorni, che ha creato una significativa collezione permanente di arte contemporanea all'interno della Certosa, le creazioni artistiche di Fresco Bosco ne arricchiranno il patrimonio: sculture e installazioni rimarranno esposte in permanenza nel Parco e un video testimonierà le azioni teatrali, musicali e le performances della notte inaugurale. Dopo gli interventi sul paesaggio realizzati nelle due edizioni di Ortus Artis, Fresco Bosco effettua un’azione di sconfinamento delle opere dalla Certosa nel Parco che la circonda.



Una Notte di Arte Totale "inaugura" Fresco Bosco

Tre “pifferai magici”: un artista che gioca con la parola Alessandro Bergonzoni, un creativo Antonio Rezza e un’attrice Alessandra Vanzi accompagneranno i visitatori nei circuiti di questa esperienza di arte totale, proponendo al pubblico tre diversi modi di guardare attraverso il caleidoscopio artistico che trasforma il parco della Certosa in un ambiente interattivo, in un momento di incontro, in un luogo di narrazione.

Entrare e immergersi in un bosco di sera sarà un’emozione: la manifestazione condurrà lo spettatore in un esempio concreto di teatro-natura, ricco di profondi contenuti.



Hermann Nitsch svolgerà un’azione concerto lungo i viali e i sentieri dell’intera area e ovunque si ascolterà musica di banda, con la partecipazione di più orchestre e gruppi musicali.

Le azioni teatrali saranno scandite da sensazioni olfattive e gustative acquisite nel laboratorio situato nel Casone della Certosa dove saranno a disposizione campioni di odori e sapori, con il consigli o di prenderne uno alla volta, come avviene nel rito eucaristico della consacrazione del pane. Il protagonista è lo spettatore partecipante, il processo corrisponde alla ricerca del sé: la mistica dell’essere conduce all’illuminazione, al risveglio, all’esserci. Il culmine dell’azione drammatica sarà la simulazione di una sorta di messa che si trasformerà in una festa orgiastica che libererà da ogni antico trauma: uno scontro esplosivo di unione di energie.

Il rumore estremo di tutte le orchestre, collocate nel primo tratto del parco, diventerĂ  unico, gigantesco grido insopportabile, estasi del suono che sancirĂ  il raggiungimento della consapevolezza e farĂ  rinascere il senso della pienezza della vita. Il cosmo si schiuderĂ  nel cuore di ognuno e lo spettacolo si tramuterĂ  in una festa i cui partecipanti saranno resuscitati nella trascendenza: giubileo e gioia ovunque.

Nello spazio antistante la Cappella del parco Nitsch e gli attori getteranno del sangue su tele e carte, quindi metteranno in scena un’azione con le interiora di un animale squartato. Una rielaborazione dell’offerta sacrificale a simboleggiare l’eccesso della morte.



Un’orchestra di fiati e archi di 30 elementi si aggirerà per i viali del parco in più direzioni e nel corso della notte si parteciperà a una fiaccolata.



Antonio Rezza e Flavia Mastrella eseguiranno la performance “Facciamo prendere aria al teatro”: i quadri di scena saranno sospesi in aria con fili colorati e lo spazio sarà illuminato da numerose luci situate sugli alberi circostanti.



Il viale dei cipressi diventerà la scenografia dello spettacolo “Agogno la gogna”, ideato e diretto da Alfonso Benadduce con Francesca Cutolo e Benedetta Cesqui: qui gli artisti si aggireranno lungo il viale duellando e vagando nudi in corteo con quadri appesi al collo, ricevendo in faccia gli sputi dei fiori. Infine raggiungeranno la gogna, posta in posizione sopraelevata.



Il gruppo Teatro Natura metterà in scena lo spettacolo itinerante “Demetra e Persefone”, ispirato alla storia del rapimento di Persefone da parte del Dio della morte e del pellegrinaggio di Demetra, dea della natura e madre inconsolabile, alla ricerca della figlia perduta. La narrazione scivola lungo il fiume del canto a due voci che accompagna il dipanarsi della vicenda. Alle parole del racconto si mescolano la percezione dei rumori e dei suoni del bosco; i personaggi evocati dalla narrazione, accompagnata da canti polifonici della tradizione orale mediterranea, prendono le sembianze di ombre vaghe e mutevoli che la notte suggerisce. Lo spettacolo sottolinea l’eterno mito e mistero della natura.



Zhang Huan e Franko-B saranno i protagonisti di una performance negli ambienti circostante lo scalone monumentale, mentre Antonio Caggiano animerĂ  il bosco che costeggia le celle con musica elettronica.



In varie zone del parco verranno allestiti dei punti di ristoro dove saranno distribuiti cibi e bevande calde. In alcuni spazi sarà possibile contemplare la notte e osservare il cielo stellato. Un sintetizzatore accompagnerà l’attesa della nascita del nuovo giorno con “musica d’alba”.




Presentazione di Achille Bonito Oliva MIART, Fiera Milano - Venerdì 31 marzo ore 16



Titolo mostra

Fresco Bosco

Titolo notte inaugurale

Una notte di arte totale “inaugura” Fresco Bosco

Sede

Certosa di San Lorenzo a Padula ((Salerno)

Data inaugurazione

venerdì 23 giugno

dalle ore 19 fino all’alba del 24 giugno

Date mostra

23 giugno dalle ore 19 – 24 settembre



Ingresso Euro 4

Visite guidate al Parco gratuite

Visite guidate alle celle di “Le Opere e i Giorni” solo su prenotazione. Gratuite (Aperte sabato 24.6.06)



Informazioni al pubblico

Certosa di Padula Tel. 0975.77745

Soprintendenza di Salerno Tel. 089.2573.217



Ufficio Stampa Irma Bianchi Comunicazione Tel.02.89404694 - 02.89400732 fax 028356467

www.irmabianchi.it

info@irmabianchi.it
News pubblicata il 20-03-2006, letta 1814 volte
Segnala questa notizia ad un amico


Altre Notizie di Padula Informazioni su Padula
Immagini di Padula Attivitŕ commerciali a Padula

Accedi

Benvenuto nel Vallo di Diano,
fai login oppure registrati