I Paesi del Vallo di Diano Sant'Arsenio


Comune di Sant'Arsenio

Abitanti: 3000, Altitudine: 463 s.l.m.



La Storia

Sant'Arsenio √® una delle ridenti e graziose cittadine del Vallo di Diano.Il territorio prevalentemente ricco di boschi gode di un clima mite e di una particolare bellezza dei luoghi che rendono questo piccolo paesino accogliente e tranquillo. Percorsi naturalistici e storici E' possibile effettuare escursioni e pic-nic sul Monte Carmelo e sostare per pi√Ļ giorni presso il RIFUGIO in loc. Lago. Inoltre dal Monte Carmelo si possono effettuare magnifici voli per gli appassionati di parapendio e deltaplano. Posizione geografica Graziosa localit√† che si propone, lungo la dorsale appenninica della Provincia di Salerno, quale porta d'ingresso del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.Un ridente paese,geloso custode di incontaminati valori esistenziali che sembra esistere per proporre con convinzione,proprio nella disattenta realt√† dei tempi moderni,inaspettata testimonianza di storia e di orgogliose memorie. Per la mitezza del clima e per la bellezza dei luoghi, durante la stagione estiva Sant'Arsenio si popola di numerosi villeggianti.Tutto √® storia e quasi per una forma di inconscio rispetto dell'ambiente naturale e della memoria vi √® una vivibilit√† difficilmente riscontrabile nei grandi centri urbani .Il visitatore addentrandosi nel centro storico scopre un'architettura urbanistica ordinata e percorrendo le caratteristiche strade sar√† attratto dai ridenti balconi, ingentiliti da piante e fioraie, che sembrano dare un silente benvenuto al turista.L'ospitalit√† sincera di una disponibile gente concorre a rendere seneramente piacevole il soggiorno ed il calore dei suoi abitanti far√† ritornare in questa ridente porta d'ingresso dello storico Vallo di Diano, gloriosa terra ricca di tradizioni ,sapori e saperi. Come arrivare Sant'Arsenio dista circa 6 km dall'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, con uscita al casello di Polla. In alternativa, il centro √® raggiungibile in auto mediante la Strada Statale n.426 Teggiano-Polla. La stazione delle Ferrovie dello Stato pi√Ļ vicina √® quella di Polla, a circa 6 Km, sulla linea Lagonegro-Sicignano degli Alburni( sono previsti collegamenti giornalieri-con pulmann sostitutivi- ), 6 corse giornaliere sia nell'orario estivo che nell'orario invernale, per Battipaglia e per Lagonegro. Il Comune √® raggiungibile anche mediante autobus di autolinee private sulla linea S.S. n.426 - S.S. n.19 - Autostrada A3: sono previsti collegamenti per Polla (2 corse giornaliere), per Sa la Consilina (2 corse giornaliere) e per Salerno-Napoli (2 corse giornaliere ore 6,20 e 8,20) Per Roma ore 6,30 ¬∑ da Salerno per Sant'Arsenio ore 12,00 e ore 15,00 P.zza della Concordia ¬∑ da Napoli per Sant'Arsenio ore 14,00 P.zza Municipio ¬∑ da Roma per Sant'Arsenio ore 16,00 Roma Fermata Eur Palazzetto (laghetto) Monumenti, chiese e parchi naturali Il sito naturale di maggior interesse √® il Monte Carmelo(1100 mt di altezza) , facilmente accessibile mediante strada asfaltata che conduce fino alla vetta della montagna ove √® situato l'omonimo santuario. Da qui √® possibile godere del panorama, particolarmente suggestivo, del Vallo di Diano e trascorrere momenti di tranquillit√† a contatto con una natura incontaminata,dove sono presenti attrezzature per la sosta giornaliera, percorsi naturalistici,con possibilit√† di piacevoli pic-nic per la presenza di punti attrezzati e sosta di pi√Ļ giorni presso il rifugio gestito dalla Societ√† mista pubblico -privato " Antico Borgo" .Di particolare interesse artistico ed architettonico √® il "Borgo Serrone" situato sulla parte alta del paese che conserva intatta la sua originaria struttura. Esso √® costituito da una serie di chiese e cappelle che presentano interessanti portali di ingresso in pietra e sono databili tra il '600 e il '700, come ad esempio quella della SS.Annunziata ,Santa Maria de' Martiri, nonch√® da un complesso di antichi palazzi signorili. Tra gli altri, si ricorda il Palazzo Cafaro che presenta il portone in pietra e la facciata in stile neoclassico con quattro busti in stucco (1800). Panorama La Storia ( di Giuseppe Aromando e della Pro Loco) La fondazione esatta del paese resta incerta, anche se ci si pu√≤ orientare verso l'Altomedioevo. Certa √® la presenza di monaci italo-greci ( VIII-IX sec.), che qui edificarono un loro " Cenobio " dedicato a Santa Sofia, guidati dall' igumeno " Scenute". Seguiranno poi le civili abitazioni atte ad ospitare i pastori, che erano arroccati presso le grotte carsiche del Serrone, con la bonifica ed il dissodamento dei terreni a valle, gli abitanti dal borgo Serrone iniziarono a stanziarsi presso il piccolo cenobio. Nel IX sec. Sant' Arsenio appartiene al Castaldato di Diano, nel 1136 il Casale e la Chiesa di Sant' Arsenio vengono donati alla Badia della S.S. Trinit√† di Cava de' Tirreni da Silvestro I (o II ) Guarna. Nel 1306, per effetto della latinizzazione di queste terre grecofone, il Casale subir√† il cambio del nome da "sanctus Arsenius in sanctus Alfanus" . Sant' Arsenio, entrer√† cos√¨ a far parte della giurisdizione canonica della Badia prima e della Dioce- si di Cava poi (XVI sec. ), e per quanto concerne la civile e criminale sar√† soggetto allo Stato di Diano, (Guarna prima e Sanseverino poi), dal XVI sec. in poi, seguir√† la sorte delle grandi famiglie fino ad arrivare a quella dei Cal√†, il 7 luglio 1654, Diano con tutti i suoi Casali diventa Feudo dei Cal√† fino, quasi, all' eversione della feudalit√† (inizi XIX sec.). Il '600 per il Regno di Napoli, come per lo Stato di Diano e Casali annessi, non fu un periodo tranquillo. Infatti la fame, le carestie e le tasse oberavano il popolo, il quale si rivolt√≤ all' invasore spagnolo con diverse forme proprie di ribellione. Il banditismo provinciale '600 sco ebbe qui il suo esponente maggiore, infatti, Giovan Battista Verricella, detto Tittariello, preoccup√≤ non poco il Vicer√® spagnolo di Napoli che non esit√≤ ad inviare truppe di mala milizia per debellare tale piaga. Il '700 segner√† la riscossa rispetto al secolo precedente. Infatti l' incremento demografico e con essa l' incremento delle arti e dei mestieri, arrecher√† a Sant' Arsenio quel benessere sospirato. S' incrementa l' edilizia civile cos√¨ come testimoniano i numerosi palazzi gentilizi quali: ( Baronale oggi Pessolano, D' Aromando, Cafaro, Mele, Costa, Florenzano e varie case nobiliari), e quella religiosa testimoniata dalle altrettante numerose chiese e cappelle che si snodano lungo lo svolgimento a nastro delle cortine edilizie quali: ( la Parrocchiale di Santa Maria Maggiore, S.S. Annunziata, San Rocco, San Sebastiano (gi√† San Bernardino e del S.S. Nome di Dio), S.S. Salvatore, San Vito, San Tommaso, Sant' Antonio, Santa Maria de' Martiri , San Leonardo, Santa Lucia e Maria S.S. del Carmine). L' 800, segner√† per il Comune di Sant' Arsenio e per il Sud in genere, il ritorno al passato. Infatti l' annessione al Regno d' Italia provocher√† tumulti e ribellioni espresse con il brigantaggio Post-Unitario, facendo cos√¨ ripiombare questi piccoli centri nell' oblio e nell'oscurit√†. Il terremoto del 16 dicembre 1857, infligger√† il colpo di grazia ad una realt√† gi√† di per s√© povera, contribuendo cos√¨ alla gi√† grave depressione economica e sociale in atto. Il finire dell'800 e l' inizio del '900, vedranno enormi masse di popolazioni imbattersi nelle emigra- zioni verso le sospirate ricchezze idealizzate nelle Americhe; le quali saranno l' immaginario di molti santarsenesi. Solo nel secodo dopoguerra (1945), il paese ha potuto sperimentare il tanto atteso e sospirato benes- sere, sapendo rinnovare il suo volto provato dalle rughe della miseria e della povert√†.

Uffici Pubblici e Numeri Utili

Comune Tel. 0975/398433 Tel. 0975/399362


Polizia Municipale 0975/398033


AZIENDA SANITARIA LOCALE(struttura psichiatrica) v.S.Vito 0975/398030


AZIENDA SANITARIA LOCALE v.S.Rocco 0975/396212

POSTE


Proverbi di Sant'Arsenio:
'A vecchia, quanno è vecchia, si conosce 'o cammenà. A panza s'arropecchia e a chitarra nun vuò sunà.

Attività Commerciali a Sant'Arsenio


Servizi

Pro-loco Sant'Arsenio 0975/399402 prolocosantarsenio@tiscalinet.it
Informagiovani www.santarseniogiovani.it

Farmacie

FARMACIA Dott. Nicola PRIORE p.Municipio n¬į2 Tel. 0975/396068

Le Associazioni

Associazione Culturale Voci dal Sud

Associazione Culturale Luigi Pica

Le Scuole

ITC A. Sacco - Istituto Alberghiero

Feste e Manifestazioni

Festa Patronale Sant'Anna e Sant'Arsenio 26 Luglio
Sant'Antonio - Giugno
"Il Brigante Tittariello" rievocazione storica, e percorso gastronomico - inizio Agosto.
San Rocco 16 Agosto.

Agosto: Brigante Tittariello
Agosto: Terron Punx
Agosto: Voci dal Sud - Summer Festival


Accedi

Benvenuto nel Vallo di Diano,
fai login oppure registrati