HOME Notizie PIR Alburni: riapre il bando Pir, Misure 4.13 e 4.14

PIR ALBURNI: RIAPRE IL BANDO PIR, MISURE 4.13 E 4.14

Convocata per martedì l’assemblea del Partenariato Locale

E’ convocata per martedì, 2 maggio prossimo, presso l’aula consiliare del Comune di Bellosguardo, l’assemblea del partenariato locale del Pir Alburni-Calore, Ambito 4, durante la quale si discuterà della riapertura dei bandi Pir, Misure 4.13 e 4.14.



Saranno presenti i rappresentanti dei comuni interessati dall’importante strumento finanziario: Bellosguardo, comune capofila, Corleto Monforte, Laurino, Ottati, Piaggine, Sacco, Sant’Angelo a Fasanella, Valle dell’Angelo, Postiglione, Sicignano degli Alburni, Aquara, Campora, Castelcivita, Castel San Lorenzo, Controne, Felitto, Roccadaspide, Roscigno, San Pietro al Tanagro, San Rufo, Sant’Arsenio, Serre.



Le misure in oggetto prevedono rispettivamente “Interventi per favorire la diversificazione delle attività agricole e lo sviluppo di quelle affini allo scopo di implementare fonti alternative di reddito” (4.13) e “Incentivazione di attività turistiche ed artigianali” (4.14).



Molteplici gli obiettivi della Misura 4.13: integrare il reddito delle aziende agricole; contenere lo spopolamento delle aree marginali regionali; ottimizzare l’utilizzazione della manodopera aziendale, promuovendo opportunità di lavoro in ambiti affini a quelli agricoli; favorire il mantenimento di una comunità rurale vitale.



Questa misura prevede investimenti materiali per la ristrutturazione e la rifunzionalizzazione di volumetrie aziendali esistenti da destinare ad agriturismo e ad attività turistiche, culturali, didattiche, e per la sistemazione e l’attrezzatura di superfici aziendali da destinare ad attività ricreative.



La promozione e lo sviluppo delle attivitĂ  artigianali sono poi obiettivo della Misura 4.14, che persegue numerose finalitĂ , in considerazione della grande importanza delle attivitĂ  turistiche ed artigianali nel processo di sviluppo delle aree rurali. In tale ottica la misura intende promuovere iniziative volte ad incentivare il turismo nelle aree rurali, creare opportunitĂ  di reddito nei settori extragricoli.



Per questa misura sono consentiti investimenti materiali per potenziare l’attività turistica (costruzione e/o ristrutturazione di strutture ricettive, di ristorazione e per il tempo libero nonché acquisto delle relative attrezzature); per potenziare l’artigianato, con la costruzione o la ristrutturazione di locali e l’acquisto di macchine ed attrezzature; per realizzare itinerari rurali: cartellonistica e punti d’informazione relativi a percorsi agrituristici, a siti ecologici, a risorse storiche e paesaggistiche nonché relative a produzioni tipiche locali; per realizzare azioni di portata interprovinciale volte ad accrescere il valore aggiunto conseguibile dalle iniziative singole attraverso l’informazione rivolta all’interno ed all’esterno della Regione, attuata con modalità tecnologiche avanzate (multimediali); per la messa in rete di iniziative realizzate nell’ambito dei PIR di cui alla misura 4.24, allo scopo di pervenire ad un sistema di tipicità locali inserite in un contesto di marketing del territorio rurale.



La progettazione degli interventi materiali deve prevedere soluzioni che consentono il risparmio idrico ed energetico nonché l’utilizzo di materiali ecocompatibili e/o di materiali non impermeabilizzanti le superficie esterne.



Sono inoltre previsti finanziamenti per investimenti immateriali per la realizzazione di iniziative di animazione culturale volte al recupero delle tradizioni e del folclore locale.



Si tratta di misure fortemente rispondenti agli obiettivi del POR Campania, che prevede la valorizzazione e lo sviluppo delle aree rurali mediante la realizzazione di strutture in grado di favorirne l’economia senza alterare il contesto ambientale, ed evitare in tal modo lo spopolamento al quale il territorio è soggetto.
News pubblicata il 01-05-2006, letta 1590 volte
Segnala questa notizia ad un amico

Accedi

Benvenuto nel Vallo di Diano,
fai login oppure registrati